lunedì 27 febbraio 2012

The Amazing Skater

Le idee certe volte nascono improvvise... anche durante una semplice chattata!
Una chattata come quella tra me e Salvo Muscarà (http://superhbman.blogspot.com/)  che era di questo  tipo :
"Ma sai, a me piace un sacco un mondo dello skate"
" Lo dici a me? Io ho ambientato tutta la prima parte di The Writer in un contesto urban"
"Io prima o poi disegno una storia sullo skate"
"Ma facciamola ora, no?"
"Ora?"
"Si ora,lasciami fare"


Chiusa questa conversazione mi misi sotto pensando ad una breve storia di massimo tre pagine che parlasse di uno skater, della sua psicologia , del suo passato e di come potessi, in linea di massima, integrarlo nel mondo di The Writer (sono malefico, è un dato di fatto).
Un' ora dopo ecco cosa mando a Salvo :

The Amazing Skater!
Monologo :
“Ho sempre amato leggere comics
Leggere storie dove l’ impossibile diventa possibile .
Ricordo ancora le prime volte che mi immergevo nelle loro storie: mostri che uscivano dal sottosuolo, ragazzi comuni che diventavano eroi, alieni che difendevano il pianeta come se fosse loro!
Leggevo e mi immergevo in questo mondo fatto di colori fluorescenti e così netti e guardavo fuori dalla finestra la mia città, la mia realtà!
Vedevo una foresta di cemento dove l’ unica cosa fluorescente era la luce dei semafori che teneva a bada la gente che come una schiera di formiche aspettava il colore verde per recarsi con fretta nel proprio buco di venti metri quadrati!
E pensavo dentro di me : io non sarò mai una formica!
E eccomi oggi qua: il mio superpotere è saper padroneggiare questa TAVOLA il mio avversario è diventato questa città divenuta ancora più aspra e grigia col passare degli anni!
Ma io son qua per vincere la mia sfida… la mia libertà non potrai mai prenderla!”
Struttura :
la storia è divisa in 3 tavole!
La prima tavola si divide in 4 vignette (gabbia bonelli)
Pic 1 : La mano del protagonista mette dei comics nello zaino!
Pic 2 : Lo zaino viene messo sulle spalle
Pic 3 : il protagonista inserisce le cuffie nelle orecchie
Pic 4 : zoom sulla mano che cambia la traccia sull’ ipod…ti lascio scegliere il pezzo
Il volto dello skater nn si deve veder mai
Tavola 2
Le vignette saranno sei ma ti lascio la griglia libera!
La tavola inizia con il bimbo di profilo che guarda fuori dalla finestra
Poi si vede la città , magari una città molto industriale
Poi si vede un bel primo piano di un semaforo che scatta
Altra vignetta con la gente che cammina sulle strisce pedonali ( una soluzione figa sarebbe di far una visione dal basso e di lasciare i voltti o oscurati o abbozzati semplicemente
Si torna al bambino che rimane stizzito dalla cosa e nell’ ultima vignetta si rituffa nei comics!
Tavola 3
La dividiamo in due orizzontalmente
La prima parte si ridivide in due parti con la prima con uno zoom sul piede per terra che spinge mentre l’altro piede è sullo skate
La seconda vignetta è con un passamano che si avvicina
La seconda parte della tavola è un’ unica illustrazione con lo skater che salta sul passamano!


Nei giorni successivi si parla e si riparla delle modifiche  da fare alla storia e alle tavole, si buttano giu gli storyboard insieme e al Rocca Comics (ringrazio ancora l'organizzazione di quelle due giornate divertenti, nello specifico Carmine Contursi, Pietro Balzano e il mitico Enrico Ruocco) ci si incontra per definire come saranno definitivamente le tavole!
Da questo brainstorming nascono i layout ufficiali 



        
   

Dopo è stato il turno di Salvo che ha ultimato le tavole e nella mia casella postale ieri arrivano queste :

    



Mi devo complimentare con Salvo (che ringrazio di cuore) e ora la palla passa di nuovo  a me!
Ma adesso?
Dove troverete le tre tavole colorate e letterate ( Baloon e didascalie)?
Saranno presenti nel numero ZERO di The Writer (ehehehehhehe, marketing puro).
Ma intanto vi lascio divertire !
Come?
Semplice...io vi ho detto che inseriremo lo Skater nell' universo di The Writer ma non ho detto come... perchè lo deciderete voi!
Sarà un personaggio attivo nella vicenda o una semplice comparsa? Sarà egli stesso il lettore del "fumetto" The Writer o sarà un fumetto che Phil legge?
Lasciate la vostra idea nei commenti oppure chiedete o suggerite qualcosa direttamente a Phil tramite il suo Twitter ( https://twitter.com/#!/PhilWrote )

Che i giochi si aprano!

The Amazing Skater created by Giuseppe Cuozzo & Salvo Muscarà.







28 commenti:

  1. Ho trovato l'idea molto interessante, soprattutto perché sono innamorata dei paesaggi urbani. La struttura delle tavole qui abbozzate è davvero sorprendente; mi piacciono molto le inquadrature ed i soggetti rappresentati, su cosa viene focalizzata l'attenzione... Riassume bene le abitudini sociali (come per la vignetta in cui appare l'iPod). Alcune cose però non mi sono filate. Innanzitutto non so se uno skater che parte con un monologo simile sia in grado di comprarsi un iPod... Con tutto il rispetto per le sue finanze, ma di solito (per esperienza) dietro uno skater ci vedo una relazione abbastanza complessa con i genitori o totalmente assente, dunque non mi convince l'iPod... Un punto a favore per quest'ultimo però è il fatto che rappresenta bene la globalizzazione a cui siamo tutti volenti e nolenti sottoposti. Mettendo da parte l'iPod, non mi convince neppure la musica ritratta. Pink Floyd... Pino, avrai notato bene il mio amore viscerale per i Pink Floyd anche tramite la mia bacheca su facebook, ma non trovo che per andare in giro sullo skate qualcuno si metta ad ascoltare i Pink Floyd. Dipendendo dallo stato in cui è ambientato, ci metterei dell'indie rock o del punk... Ti dico che io ci vedo bene "Gli Alberi" dei Ministri se fosse un contesto italiano... Quello è ciò che intendo. O magari "Mecha love" degli Hadouken è perfetta. è più realistica... So che sono consigli probabilmente superflui ma... Boh, io trovo più ispirazione dalla musica... So che non è il tuo stile, ma ascolta un po', magari potrebbe aiutare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhaha si... mi piace questo commento e concordo in pieno.... forse anche nella musica sono un completo cazzo ignorante ma io proporrei qualcosa tipo i Rise Against.... o altra roba punk-rock... interessante l'idea proposta di "Mecha love" degli Hadouken... per quanto riguarda le finanze dello skater... gli skater non sono dei drogati... non per forza sono in cattivi rapporti coi genitori... insomma ci sono vere e proprie comunità di appassionati che partecipano seriamente e attivamente allo skate

      Elimina
  2. io ascolto tutto...tranquilla!
    Come avrai letto nel mio script ho lasciato massima libertà sul brano da mettere a Salvo, che è anche esso Skater! quindi si vede che lui quando va in skate mette su quei pezzi! Io ho scritto la storia con un misto di Two Fingerz e Rage Against the Machine...quindi :)
    Per quanto riguarda l' ipod... beh, di certo non è una cosa molto costosa se ci pensi...io ho avuto il mio primo Ipod a 16 anni eppure non ero certo ricco e di certo non me lo pagavano i genitori, lavorai e me lo comprai...e poi ora con e-Bay non è un gran problema trovare iPod a buon prezzo, no?

    RispondiElimina
  3. Allora d'accordo. I miei complimenti a Salvo per la musica scelta e a te per la musica ascoltata :) (anch'io mi carico con i Rage against the machine).
    L'iPod Classic per comprarlo sputai sangue... Ma proprio perché effettivamente era un classic da 245 euro da 80 gb... Penso che sia vero che si trovino facilmente ma non so. è un cruccio piccolissimo d'altronde!

    RispondiElimina
  4. Io ho un'idea... Colui che sta scrivendo la vita nella quale vive Phil mette delle easter egg come ogni buon scrittore/disegnatore. Lo skate ne contiene una, praticamente sulla facciata superiore c'è stampato un fumetto che rappresenta una giornata di Phil.

    Mentre skeita (non so se si scrive così) questo ragazzino finisce in uno dei pochi muri della città che ancora non ricoperto di graffiti. Decide di farne uno lui, scende dallo Skate, posa lo zaino a terra, tira fuori i fumetti e poi tira fuori una bomboletta spray. Comincia a sprayare sul muro. Phil passa da quelle parti e incuriosito dai fumetti si ferma a guardali, distoglie lo sguardo da questi per portarlo sullo skate. Rimane sconvolto. Quella scena di lui che guarda lo skate con vicino i fumetti è riprodotta sullo skate stesso!!!! Mentre lo guarda stupefatto, improvvisamente un piede sale sulla sua vita... quella riprodotta sullo skate e con un colpo se la porta via. Il ragazzino è andato via con skate e fumetti. Phil alza lo sguardo. Sul muro c'è una scritta: THE WRITER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. letto animal man ? xD

      Elimina
    2. No non l'ho mai letto, contiene un plot simile al mio?

      Elimina
    3. in sostanza si.e in sostanza è quello che sta copiando il panuozzo

      Elimina
    4. mai letto Animal Man... a limite la mia inspirazione è Matrix,NextWave e The Truman Show!

      Elimina
    5. in ogni caso anche se non stessi plagiando stai usando un'idea non originale come invece ti vanti

      Elimina
    6. mi vanto dell'interazione...no della storia...grant morrison ti ha mai chiesto cosa scrivere? :)

      Elimina
    7. significa che un cane potrebbe scrivere un fumetto già disegnato da cane xD

      Elimina
    8. ovviamente non mi riferisco a salvo

      Elimina
    9. grazie per il cane... mica son un "genio" come te :)..
      amo i troll..mi fanno sentire così superiore :)

      Elimina
    10. penso sia una stronzata il 'trollare'.lungi da me.semplicemente mi fa schifo come disegni e penso tu sia un montato e quindi esprimo la mia opinione.tutto qua.

      Elimina
    11. bene..peccato che sulla Cup non si parla dei miei disegni ma si parla di altro...e ma se vuoi possiam parlare di tua sorella...che ti saluta da dietro lo schermo :)

      Elimina
    12. e , detta tra noi...non offendi me ma offendi quelli che supportano questo blog, che supportano me e han ordinato The Writer..e non soo pochi..quindi firmati e fatti venire a trovare da loro :)

      Elimina
    13. brian michael1 marzo 2012 17:28

      ti supportano 5 persone come testimoniato da chi ti commenta. le visualizzazioni non contano dato che si sommano e spammi pure al cesso;)

      Elimina
    14. certo... e le copie di The Writer le hai ordinate tu... Stammi bene e pensa ad altro!

      Elimina
    15. quindi contano solo che commentano? hai argomentazioni un po deboli...sei il classico gigante di petra con i piedi fatti di carta...poverino...da oggi non risponderò più a chi non si firmerà cpn ome e cognome! buona vita a te!

      Elimina
  5. ottimo Paolo... e si collega pure col secondo promo..ottimo lavoro

    RispondiElimina
  6. complimenti Pino!!! Bella la storia, belle le tavole: sia gli abbozzi che quelle ultimate. Non sarebbe male far diventare egli stesso il lettore del fumetto... Geri

    RispondiElimina
  7. grande tesoro ... fra

    RispondiElimina
  8. iniziare questa avventura con pino per me è stato un piacere e devo dire che i risconti sono molto positive , volevo ringraziavi tutti per le critiche . che devo ammettere sono mooolto positive.
    io vado in skate dal 1990 e penso che ascolto i pink floyd i ledd zeppelin e il grande jimi da quel periodo . si è vero che sarebbe stato più adatto un brano un pò più indie ( ne ascolto tanto quando vado in skate ,specie i franz ferdinand e i kasabian ) ma io volevo entrare più nel concetto che lo skater si estranea dal mondo quando va in skate e l'unico mezzo ,ma sempre a mio parere , più adeguato penso siano i pink floyd ..:)
    si è vero che il mondo punk fa molto parte degli skaters ma è anche vero che gli skaters spendano molto in queste cose , io parlo sempre di esperienza personale :)
    o cmq ragà coi miei genitori ci sono andato sempre daccordo se lamentavano che ogni anno mi fratturavo qualcosa ma abbiamo avuto sempre un buon rapporto .... fin quando non ho deciso di lavorare come fumettista ! :P ...
    ancora un enorme tnx e che " the writer " sia con tutti voi ! :D

    RispondiElimina
  9. Moooolto carina l'idea e carino anche il commento di Paolo V.
    Anche io cambierei traccia (non per mancare di rispetto ai Floyd, ma non incastrano bene nemmeno secondo me), buttandoci magari roba come uno Smell like teen spirit, o un qualsiasi brano dei Rancid...ma è soggettivo.
    Per quanto riguarda le tavole sono ottime...per collegarle a Phil io userei quest'espediente: il ragazzino sfreccia con lo skate e va a sbattere contro un tizio senza fermarsi, il tizio (che non si vede in volto), si rialza dalla caduta ed è ritratto di spalle, scuote la polvere e prende un quaderno di schizzi dalla tasca posteriore. A quel punto scrive a margine di un appunto " eliminare lo
    skater sognatore". Rimette il taccuino in tasca, Primo piano del taccuino sulla tasca, e la faccia di Phil che fa capolino! Che te ne pare?
    Luca Burchini

    RispondiElimina
  10. grazie Salvo...
    bella Luca...
    e grazie a tutti

    RispondiElimina